Docenti

Direzione e coordinamento
Francesca Cappelletti / responsabile scientifico
Fabio Peron / coordinatore didattico

Docenti
Carlo Battisti / Giacomo Bergonzoni / Paolo Bison / Maurizio Brufatto / Francesca Cappelletti / Massimiliano Condotta / Tiziano Dalla Mora / Matteo Diez / Stefano Fortuna / Paola Moschini / Michele Paleari / Giovanni Pernigotto / Fabio Peron / Piercarlo Romagnoni / Paolo Ruggeri Massimiliano Scarpa / Alessandro Speccher / Vittorio Spigai / Chiara Tambani / Marco Visonà
 
 

Carlo Battisti
Laurea in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano ed esperienza di circa vent’anni in imprese di costruzioni, con diversi ruoli: ufficio tecnico, responsabile commerciale, gestione di commesse e direttore tecnico. Master di II° livello in Gestione aziendale e sviluppo organizzativo presso MIP, Business School del Politecnico di Milano. Professionista accreditato LEED® AP BD+C, ID+C, Living Future, GBC Home AP. Project manager certificato IPMA®. Dal 2009 collabora con il TIS innovation park di Bolzano come project manager del Cluster Edilizia, dove si occupa di innovazione sostenibile nel settore costruzioni. Nel 2010-2011 ha contribuito come responsabile dell’area prodotti sostenibili alla crescita di Habitech Distretto Tecnologico Trentino. Per Green Building Council Italia è stato membro dei Comitati Standard “GBC Historic Building”, “LEED per Edifici Esistenti”, “Innovazione nella Progettazione & Priorità Regionale”. Nel 2012 è stato project manager per l’efficienza energetica negli edifici del progetto “Green Communities” per conto del Ministero dell’Ambiente. Dal 2015 è contitolare di Macro Design Studio, co-fondatore e facilitatore del Living Building Challenge Collaborative: Italy. Blogger sulla gestione dell’innovazione sostenibile http://carlobattisti.com
su
Giacomo Bergonzoni
Ingegnere e Bim Manager per Open Project, formatore per BIM Foundation. Ingegnere specializzato in BIM e progettazione sostenibile. Attualmente BIM Manager e ricercatore per Open Project; formatore e consulente per il gruppo BIM Foundation diretto dal prof. Simone Garagnani dell’Università di Bologna. Ha iniziato la sua esperienza al CIMS lab (Carleton University di Ottawa, Canada) elaborando un protocollo BIM applicabile agli edifici storici canadesi. Tornato in Italia è diventato Passive House Designer certificato e BIM Coordinator per la progettazione di residenze in Xlam. Oggi si occupa dell’implementazione BIM in grandi progetti, siede al tavolo di lavoro della norma UNI 11337 ed è membro del BIM User Group Italy.
su
Paolo Bison
Si è laureato in Fisica presso l’ Università di Padova. Nel 1988 è stato assunto come ricercatore presso l’ Istituto per la Tecnica del Freddo del Consiglio Nazionale delle Ricerche. E’ attualmente senior researcher presso l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del CNR. E’ stato responsabile del gruppi di ricerca dell’ITEF-CNR sul tema Tomografia termica e Test Non Distruttivi Termici. E’ stato membro del Consiglio Scientifico dell’ITEF-CNR dal 1997 al 2001 e del Consiglio d’Istituto dell’ITC-CNR dalla sua istituzione nel 2001 al 2005. Ha collaborato con unità operative di Progetti Finalizzati, europei e regionali; è stato responsabile di vari contratti di ricerca con l’industria. E’ autore di numerosi articoli su riviste internazionali e in atti di congressi internazionali e nazionali. E’ reviewer per varie riviste internazionali e membro dei comitati scientifici di conferenze internazionali. Nel settore edilizio ha condotto ricerche sull’utilizzo della termografia per l’identificazione di strutture nascoste; sullo misura di parametri termofisici in materiali da costruzione con particolare attenzione alle applicazioni in situ; sull’identificazione dell’umidità. Nel settore dei beni culturali ha contribuito ad applicare le tecniche termografiche in diversi casi studio quali ad esempio la Cappella degli Scrovegni a Padova, il Palazzo Ducale a Venezia, il Castello di Masino in provincia di Torino, il Castello di Malpaga in provincia di Bergamo.
su
Maurizio Brufatto
Nato in provincia di Treviso, si laurea in architettura all’Università IUAV di Venezia nel 1975. Ricercatore del CNR (con il Prof. Pierluigi Crosta) sino al 1997, anno in cui inizia l’attività professionale a Vicenza. Dal 1986 al 1989 svolge attività didattica presso il corso di restauro IV presso l’Università IUAV di Venezia, dal 1978 al 1982 (UD) redige i piani di ricostruzione e sviluppo della zona centrale friulana terremotata. Dal 1982 al 1986 è progettista e direttore dei lavori per la ricostruzione del Centro Storico di Venzone. Dal 1986 è coordinatore di numerosi progetti FIO del Ministero dei Beni Culturali: Certosa di Padula (SA), Biblioteca Universitaria dell’Università di Bologna, Anfiteatro Romano di Tivoli, Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, Museo di Martina Villa Floridiana, Museo di Capodimonte di Napoli, Museo Archeologico Nazionale di Formia, Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli. Dal 1997, progetta e realizza numerose opere pubbliche (biblioteche di Monfalcone, Tavagnacco, Reana del Roiale; sedi remiere a S.Alvise (VE) e a Cavallino Tre Porti; recupero delle Terme Romane di Monfalcone; Centrale a Biomasse Lisert-Monfalcone) e contemporaneamente opera a Venezia, in equipe con il Prof. Ballardini ed il Prof. Spigai, partecipando alla realizzazione della nuova sede della Facoltà di Economia dell’Università Cà Foscari di Venezia nell’area dell’ex Macello – Cannaregio.
su
Francesca Cappelletti
Lavora dal 2010 presso l’Università IUAV di Venezia come Ricercatrice di Fisica Tecnica Ambientale. Laureata nel 2001 in Architettura, presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, consegue nel 2005 il titolo di Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica presso l’Università degli Studi di Padova. Nel corso della sua attività scientifica F. Cappelletti utilizza i codici di simulazione del comportamento energetico degli edifici per la valutazione delle prestazioni energetiche e di comfort di componenti di involucro e per studiare la convenienza degli interventi di riqualificazione edilizia. Socio fondatore di IBPSA-Italia, è membro del comitato organizzatore dei convegni biennali Building Simulation Application 2013 e 2015. Nel corso della sua attività scientifica, ha pubblicato 67 articoli scientifici, di cui 10 su riviste internazionali.
su
Massimiliano Condotta
Si laurea in Architettura allo Iuav nel 2002, dove ottiene anche il titolo di Dottore di Ricerca in “Architettura, Città e Design” curricula “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio e Ambiente”. Dal 2002 inizia la sua attività di ricerca e di collaborazione alla didattica all’interno dello Iuav, in programmi di ricerca nazionali, internazionali su temi legati alla Progettazione Architettonica ed Urbana, prima presso il Dipartimento di Progettazione Architettonica e poi presso il Dipartimento di Costruzione dell’Architettura. Prosegue la sua attività di ricerca presso la Facoltà di Pianificazione (ora Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in Ambienti Complessi) e all’interno alla scuola di dottorato di ricerca “Nuove Tecnologie e Informazione città, Territorio e Ambiente” di cui fa parte del collegio docenti. Gli indirizzi di ricerca sono orientati verso l’integrazione nella progettazione urbana ed architettonica delle Nuove Tecnologie, dei sistemi ICT, della progettazione parametrica, delle problematiche concernenti la sostenibilità e la smart city. Dal 2011 è docente al Master di II livello Iuav “Processi Costruttivi Sostenibili”. Nel 2008/2009 è stato professore di Urban Design all’Accademia di Belle Arti di Venezia, Facoltà di Nuove Tecnologie per le Arti. Svolge attività di formazione internazionale sulla pianificazione territoriale e urbana strategica attraverso l’utilizzo di tecnologie GIS in progetti finanziati dalla Banca Mondiale. Collabora con il Getty Research Institute di Los Angeles, California, dove è membro dell'”International Terminolgy Working Group” del Digital Art History Access Department. É autore di oltre 40 pubblicazioni scientifiche tra contributi in riviste, in volumi, in atti dei convegni e curatele. Parallelamente all’attività scientifica e didattica, svolge attività professionale di progettazione e direzione lavori in progetti di nuova costruzione, ristrutturazione e recupero di edifici storici in contesti urbani di valore storico architettonico.
su
Sergio Copiello
Ricercatore in Estimo presso il Dipartimento di Progettazione e Pianificazione in ambienti complessi dell’Università IUAV di Venezia, dove in precedenza ha ricoperto il ruolo di assegnista di ricerca e di docente incaricato di Valutazione Economica del Progetto. È inoltre docente supplente per la medesima materia presso l’Università degli Studi di Bologna, nella Facoltà di Architettura con sede a Cesena. L’attività di ricerca è concentrata sul tema della valutazione di piani, programmi e progetti, con particolare riguardo al contributo che la valutazione può recare alla realizzazione di interventi complessi di trasformazione urbana in partenariato pubblico privato. Tale tema è stato affrontato, sia sotto il profilo teorico che sotto quello metodologico, con riferimento alla valutazione di carattere economico finanziario e alla valutazione multicriteri, soprattutto nell’ambito degli Studi di Fattibilità preliminari alla costituzione di forme di partenariato tra soggetti pubblici e privati di tipo negoziale (programmi urbani complessi, perequazione urbanistica), di tipo contrattuale (finanza di progetto e concessione di costruzione e gestione), o di tipo istituzionalizzato (società miste di trasformazione urbana).
su
Tiziano Dalla Mora
Si laurea in Architettura per la Conservazione nel 2005 con una tesi sul recupero e riqualificazione dei Forti Militari della Prima Guerra Mondiale. Nel 2007 vince una Borsa “Leonardo da Vinci” a Siviglia e fino al 2009 collabora con studi di progettazione occupandosi di edilizia scolastica e di restauro del patrimonio architettonico. Dal 2009 partecipa al Progetto RAMSES di Venezia, progetto pilota per il rilevamento dell’intero centro storico con tecnologia laser-scanner 3D. Nel frattempo frequenta il corso CasaKlima presso la Provincia di Bolzano e si accredita come Certificatore Energetico Cened e Sacert. Nel 2012 consegue il Master “Processi Costruttivi Sostenibili”, organizzato dall’Università IUAV di Venezia e Confindustria Belluno, con una tesi di ricerca presso GBC Italia a Rovereto sulla compatibilità tra conservazione e sostenibilità negli edifici e sull’applicazione dei Protocolli LEED a casi studio di edilizia storica. Dal 2012 è tutor e docente del MasterPCS e si occupa di coordinamento tra i moduli e di progettazione integrata collegata ai protocolli di certificazione. Dal 2013 collabora con GBC Italia per l’applicazione e lo sviluppo di sistemi di rating energetico e ambientale dedicati alla sostenibilità degli edifici storici (Protocollo GBC Historic Buildings) e partecipa alla redazione del Protocollo GBC Home. Nel 2014 è assegnista presso l’Università Iuav di Venezia con ricerca dal titolo “Innovazione tecnologica per lo sviluppo di sistemi ecosostenibili e ecocompatibili basati sull’utilizzo del legno per la riqualificazione energetica e funzionale del costruito esistente”.
su
Matteo Diez
Nasce a Roma nel 1977 ed è Dottore di Ricerca in Ingegneria Meccanica ed Industriale, con una tesi nel settore specifico delle Costruzioni e Strutture Aerospaziali (ING-IND/04). Nel 1996 inizia gli studi in Ingegneria presso l’Università “Roma Tre”, dove si laurea con lode nel 2003 in Ingegneria Meccanica. Nello stesso anno vince il concorso per l’accesso al corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Meccanica ed Industriale della stessa Università. Da allora, svolge la sua attività di ricerca occupandosi dello sviluppo di modelli analitici e numerici per la progettazione multidisciplinare ottima di velivoli per uso civile sottoposta a vincoli di sostenibilità ambientale. Nel 2007 sostiene con successo l’esame finale di Dottorato di Ricerca. Dal 2004 al 2007 è impegnato nell’unità dell’Università Roma Tre nel progetto di ricerca europeo SEFA (Sound Engineering For Aircraft, FP6). In tale ambito si occupato di progettazione integrata di velivoli da trasporto passeggeri (strutture, aerodinamica, aeroelasticità, meccanica del volo, stima dei pesi e delle prestazioni, aeroacustica). Lo scopo di tale attività è quello di definire configurazioni innovative per il trasporto passeggeri, con emissioni rumorose a basso impatto sulla comunità. Oggi è impegnato nelle unità scientifiche dell’Università Roma Tre nei progetti di ricerca europei COSMA (Community Oriented Solutions to Minimise Aircraft Noise Annoyance, FP7) e OPENAIR (OPtimisation for low Environmental Noise impact AIRcraft, FP7), occupandosi di ottimizzazione multidisciplinare integrata del progetto aeronautico e procedure di volo, e di analisi dei carichi aerodinamici, di statica e dinamica delle strutture ed aeroacustica rispettivamente. Svolge inoltre attività di ricerca nell’ambito dell’ottimizzazione multidisciplinare robusta in presenza di parametri aleatori, e dell’ottimizzazione multidisciplinare multifedeltà, collaborando su tali temi come ricercatore a contratto con l’INSEAN (Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale). In tale contesto è impegnato in progetti di ricerca internazionali nell’ambito dell’ingegneria navale. Contestualmente all’attività di ricerca nell’ambito della progettazione multidisciplinare, ha approfondito alcuni aspetti propri della dinamica strutturale con particolare attenzione all’analisi modale di tipo output-only. In tale ambito, e partendo dall’attività di tesi di laurea, ha sviluppato un’estensione del metodo di decomposizione di Karhunen e Loeve all’analisi di strutture non omogenee. Nel 2007 ed in tale ambito ha svolto presso l’INSEAN (Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale) un tirocinio di formazione ed orientamento post-doc. Svolge attività didattica presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università Roma Tre. Nell’anno accademico 2010 – 2011 è docente a contratto del corso di Dinamica del Volo. Dal 2006 è docente a contratto presso l’INARCH (Istituto Nazionale di Architettura) sulle tematiche connesse con la progettazione ottima e l’analisi fluidodinamica computazionale. Dal 2009 collabora con l’Istituto per l’Ingegneria e la Ricerca dell’Ecosostenibilità (I.R.I.D.E.) sulle tematiche connesse con l’impatto ambientale acustico dei sistemi di trasporto e con la relativa modellazione e simulazione al calcolatore. E’ autore e co-autore di pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali con referee, su atti di congressi internazionali con referee e su atti di conferenze nazionali.
su
Fabio Favoino
Si è laureato in Ing. Edile con doppia laurea al Politecnico di Torino e Milano nel 2010, dopo un esperienza formativa alla TU Delft e nell`Alta Scuola Politecnica, con una tesi di laurea vincitrice del premio di tesi di laurea AICARR e finalista come miglior tesi REHVA. Dal 2010 alla fine del 2012 lavora come ricercatore al Politecnico di Torino nel gruppo TEBE (Technology Energy Building and Environment), partecipando a numerosi progetti regionali, nazionali e europei, sul tema dell`efficienza energetica degli edifici e delle prestazione energetiche dell`involucro edilizio. Allo stesso tempo esercita la professione di ingegnere nell`ambito dell`efficienza energetica degli edifici in ambito residenziale, commerciale e scolastico, collaborando con numerosi studi di ingegneria ed architettura. Nel 2013 inizia il dottorato in Ingegneria all`Università di Cambridge, nel gruppo Glass and Façade Technology, sul tema della progettazione ed ottimizzazione di componenti di involucro edilizio dinamici, sponsorizzato dal Research Council britannico e dallo studio di progettazione Wintech ltd. Inoltre é coinvolto in diversi progetti nazionali ed europei sulla progettazione di involucri edilizi compositi ad alte prestazioni energetiche e strutturali, nonché co-autore della COST ACTION TUD1403 Adaptive Façade Network. Nella sua attività didattica è compresa la partecipazione a diversi corsi in Fisica Tecnica Ambientale, Fisica dell`edificio, Impianti edilizi e Progettazione di Involucro edilizio al Politecnico di Torino, Università Iuav di Venezia, Università di Cambridge e in altri corsi professionali. Fa parte nel corpo docenti del Master “ABC Processi costruttivi sostenibili” presso Iuav dal suo inizio nel 2011.
su
Giovanni Ferrarini
Si è laureato in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Padova, con una tesi svolta presso la Fachhochschule Köln (Germania). E’ attualmente dottorando in Ingegneria dell’Energia presso l’Università degli Studi di Padova e l’Istituto per le Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ITC-CNR) di Padova. Dal 2010 ha svolto attività di ricerca presso l’ITC-CNR sui temi della termografia infrarossa applicata alla diagnosi energetica degli edifici ed alla misura delle proprietà termofisiche dei materiali. Si è occupato inoltre della simulazione matematica e della misura sperimentale delle prestazioni di impianti di condizionamento radiante. Nel 2011 e nel 2012 ha partecipato a progetti di ricerca internazionali con soggiorni presso l’Université Laval di Québec City (Canada). Ha partecipato a numerose campagne sperimentali di indagine su edifici storici, impiegando tecniche innovative di diagnostica non distruttiva. E’ autore o co-autore di diverse pubblicazioni su riviste internazionali e in atti di convegno.
su
Stefano Fortuna
Nasce a Vicenza nel 1983 e si laurea in architettura presso l’Università Iuav di Venezia nel 2011 con una tesi sperimentale sull’analisi sul ciclo di vita dei materiali associata alla riqualificazione di un edificio storico. In seguito pubblica articoli sull’LCA (Life Cycle Assessment) su riviste scientifiche e partecipa a conferenze in qualità di relatore. Nel 2013 e nel 2014 è assegnista di ricerca presso l’Università Iuav di Venezia ed il CNR di Padova sul tema “Sistemi di climatizzazione radiante: problematiche relative alla caratterizzazione e applicazione nell’architettura residenziale e del terziario”. Attualmente svolge attività come insegnante presso l’ITS “Belzoni-Boaga” di Padova e come collaboratore dello IUAV e del CNR per analisi e studi su tematiche di fisica tecnica negli edifici. Dal 2012 è docente del Master Processi Costruttivi Sostenibili dello IUAV per le lezioni sull’LCA e gli impatti ambientali dell’edilizia.
su
Paola Moschini
Si è laureata in Architettura all’Università IUAV di Venezia, LEED AP BD+C, ID+C, GBC HOME AP, Progettista Casa Clima Junior, Certificatore energetico PAT iscritto ad Odatech e Tecnico Corso Base ARCA. Fondata nel 2012 Macro Design Studio, start-up innovativa che fornisce servizi di consulenza in materia di sostenibilità con l’obiettivo di andare oltre il semplice compromesso tra le sfere ambientale, sociale ed economica, dove si occupa tra l’altro della gestione di progetti, facilitando e coordinando i team di lavoro, attraverso un approccio olistico. Le precedenti esperienze la vedono presso uno studio di progettazione spagnolo dove partecipa alla realizzazione di progetti complessi (es. torri di controllo e aeroporti) e successivamente presso un general contractor di costruzioni metalliche e facciate dove si occupa di prefabbricazione in acciaio, sistemi a secco e coordina il settore sostenibilità ed efficienza energetica. Per GBC Italia dal 2008 al 2014 è stata: Vice Coordinatrice del Comitato di Prodotto GBC HOMEv2, Coordinatrice del Comitato Standard Materiali e Risorse di LEED 2009 Italia NC, ha partecipato allo sviluppo di LEED EBOM e GBC Historic Building.
su
Michele Paleari
Architetto e Dottore di Ricerca in Tecnologia dell’Architettura, specializzato nella valutazione degli impatti ambientali delle costruzioni con il metodo LCA – Life Cycle Assessment. Dal 2017 è consulente ambientale presso eAmbiente s.r.l. e Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica dell’Università Cà Foscari Venezia. Dal 2015 è Professore a Contratto nella Scuola di Architettura del Politecnico di Milano e ha svolto attività di ricerca universitaria come Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Architecture Built Environment and Construction Engineering (A.B.C.) del Politecnico di Milano. È stato esperto Green Public Procurement e LCA presso Consip S.p.A. e opera come architetto libero professionista sia nel campo della progettazione e direzione lavori sia nell’ambito della formazione per professionisti. È autore di 27 pubblicazioni scientifiche e divulgative, ha partecipato a diversi convegni scientifici internazionali e nazionali e ha curato una mostra.
su
Giovanni Pernigotto
Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Industriale nel 2013 presso l’Università degli Studi di Padova, con la tesi dal titolo “Evaluation of building envelope energy performance through extensive simulation and parametrical analysis”. Durante il periodo di dottorato, è stato visiting PhD student presso il gruppo di ricerca di Building Performance Simulation, Eindhoven University of Technology, del prof. J. Hensen, past-president di IBPSA. Dal 2013 è stato assegnista di ricerca presso la Libera Università di Bolzano (2013) e l’Università degli Studi di Padova (attuale posizione). Tra le sue principali attività di ricerca ci sono la simulazione dinamica degli edifici, l’analisi dei metodi semplificati per la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici e lo studio dell’incertezza legata agli input usati nella simulazione dinamica, in particolare ai dati climatici. E’ autore di oltre 40 papers di cui 6 su international journals e 30 presentati a conferenze internazionali.
su
Fabio Peron
Nato a Bienne – Svizzera – nel 1965. Si è laureato con lode in Ingegneria Chimica nel 1990 e nel 1995 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Chimica presso l’Università degli Studi di Padova. Dal 1994 al 2004 è stato Ricercatore di Fisica Tecnica Ambientale (ING-IND 11) presso l’Università Iuav di Venezia dove attualmente è Professore Associato nello stesso settore scientifico disciplinare. Nella facoltà di Architettura di questa università tiene corsi di Tecnica del Controllo Ambientale e di Fisica dell’edificio ed è stato relatore o correlatore di più di 150 tesi di laurea (laurea quinquennale, laurea di primo livello, laurea magistrale, dottorato). Nell’ambito della fisica dell’edificio ha tenuto vari corsi professionalizzanti nel campo della progettazione termica, igrometrica e energetica dell’edificio, è stato consulente scientifico nello sviluppo di materiali e componenti innovativi. Nella sua attività di ricerca si è occupato e si occupa di vari settori dell’energetica, della fluidodinamica, del trasporto di calore e massa, dello studio dell’inquinamento e della qualità dell’aria indoor e outdoor, del controllo microambientale per laconservazione. Tale attività si è esplicata con il coinvolgimento in progetti di ricerca nazionali e internazionali e la partecipazione a congressi nazionali ed internazionali. E’ autore di più di 100 lavori scientifici presentati a convegni e pubblicati su rivista in ambito nazionale e internazionale. Ha inoltre partecipato all’attività prenormativa e normativa promossa dall’UNI, in particolare è membro del SC1 (Trasmissione del Calore e Fluidodinamica) e del SC5 (Condizionamenti Ambientali) del Comitato Termotecnico Italiano. E’ uno dei membri italiani dell’Annex 49 dell’International Energy Agency Low Exergy Buildings. E’ membro dell’Associazione Italiana del Condizionamento, Climatizzazione aria, Riscaldamento e Refrigerazione (AICARR) dal 1995. E’ membro dell’Associazione Italiana di Ingegneria Chimica (AIDIC) dal 1994. E’ membro del comitato scientifico del Consorzio Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento da agenti Fisici (CIRIAF). Ha collaborato e continua a collaborate con la Stazione sperimentale del Vetro di Murano-Venezia, occupandosi degli aspetti energetici e illuminotecnici legati all’utilizzo del vetro piano in edilizia. Ha condotto attività di ricerca presso il Lawrence Berkeley National Laboratory di Berkeley California collaborando con il gruppo di ricerca sulle prestazioni di sistemi vetrati innovativi diretto da Mike Rubin. Ha condotto attività di ricerca presso il centro di ricerca HR Wallingford – Oxford United Kingdom. Contribuisce all’attività di ricerca del CISAS – Centro Interuniversitario Studi Astronomici e Spaziali dell’Università di Padova occupandosi in particolare di aspetti termici e del baffling di sistemi di ripresa. Temi di ricerca: Fisica dell’edificio, Energetica, Fluidodimanica, Prestazioni termoigrometriche di componenti edilizi , conservazione dei beni architettonici e culturali.
su
Piercarlo Romagnoni
Ingegnere meccanico (1985), PhD in Energetica (1988), membro AiCARR (Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria, Riscaldamento e Refrigerazione) ASHRAE (American Society Heating and Air Conditioning Engineers) e dell’AIA (Associazione Italiana di Acustica). Membro del CTI, partecipa alle attività relative alla certificazione energetica degli edifici, quale esperto del WG6 TC89 del CEN. Responsabile scientifico della attività di ricerca dal titolo: “Strumenti per la valutazione delle prestazioni di edifici LowEx” in collaborazione con l’ENEA: tali attività rientrano nell’ambito dei lavori dell’Annex 49 dell’International Energy Agency. È responsabile dell’unità di ricerca Venezia nell’ambito del PRIN 2007 “RES2 – Responsive by Renewables. Una nuova frontiera per il miglioramento dell’efficienza energetica e della qualità globale dell’ambiente interno tramite componenti edilizi adattativi integrati con fonti rinnovabili”. Responsabile scientifico di convenzioni di ricerca con ERACLIT Venier, Legambiente, DOW Chemical, CNR-IVALSA, ENEA su temi correlati al risparmio energetico e alle prestazioni di materiali isolanti. Responsabile della sezione di Fisica Tecnica del Sistema Iuav Laboratori. Membro della Commissione di Ateneo per il Bilancio Ambientale.
su
Paolo Ruggeri
Si è laureato nel 2006 in Architettura, presso l’università IUAV di Venezia con tesi dal titolo “Analisi delle caratteristiche acustiche e progettazione di uno studio di registrazione”; consegue nel 2012 il titolo di Dottore di Ricerca in Fisica Tecnica presso il dipartimento di Fisica Tecnica dell’Università degli Studi di Padova con una tesi dal titolo “Analisi teorico-sperimentale delle caratteristiche fonoassorbenti di materiali”. Dal 2007 collabora alla didattica in corsi di fisica tecnica ambientale presso l’università IUAV di Venezia e dal 2012 è assegnista di ricerca presso la medesima università; attualmente è titolare di un assegno di ricerca in collaborazione con INAIL e CPT di Venezia dal titolo “le nuove prassi per valutare valori e livelli di esposizione globali del rischio rumore e vibrazioni nel settore delle costruzioni”. Iscritto nell’elenco dei tecnici competenti in acustica ambientale della regione Veneto, svolge attività professionale come consulente e progettista acustico dal 2009.
su
Massimiliano Scarpa
su
Alessandro Speccher
Nasce a Rovereto nel 1980, dottore in ingegneria ambientale, inizia il proprio percorso di formazione sui temi della sostenibilità nel 2007,LEED AP BD+C dal 2008, vanta un’esperienza decennale in attività di formazione. Dal 2007 ad oggi si occupa a tempo pieno di sostenibilità ambientale applicata al settore dell’edilizia, in particolare applicando lo standard internazionale LEED e contribuendone allo sviluppo delle versioni italiane all’interno del team di GBC Italia, per conto del quale cura la progettazione di attività formative e seminariali sia in ambito accademico che aziendale, sui temi della sostenibilità, dell’efficienza energetica, della gestione di processo. Durante questi anni di collaborazione con il GBC Italia ha seguito direttamente i rapporti con USGBC e World GBC, spendendo svariati mesi in missione all’estero. Dal 2014 collabora con Progetto CMR – Massimo Roj Architects in qualità di Energy Analyst e Green Building Specialist. All’interno del team applica modelli energetici in regime dinamico sia per nuove realizzazioni che su edifici esistenti (simulation audit). Auditor qualificato ISO 50001.
su
Vittorio Spigai
Nato a Volterra il 18.7.1943 – laurea in Ingegneria (Roma 1968 – rel. V. De Feo) e in Architettura (Venezia 1971 – rel. C. Aymonino). Professore associato di “Progettazione architettonica e urbana” presso l’ IUAV dove insegna dal 1971 al 2011. Nel 2011 lascia l’insegnamento per dedicarsi alla libera professione e ad attività rivolte alla tutela del patrimonio storico-culturale e naturalistico. Dal 1989 svolge progetti di ricerca finanziati dalla CEE, dal CNR e dal MIUR, rivolti all’uso delle nuove tecnologie informatiche in urbanistica e architettura. Dal 1992 al 1996, è fondatore e Direttore responsabile di “architettura INTERSEZIONI”, Rivista di architettura e progettazione urbana, il Cardo ed., Venezia. Dal 1995 al 1998 è vice-direttore del Dipartimento di Progettazione architettonica dell’ IUAV. Dal 1999 al 2005, nell’ambito del programma di ricerca europeo IST – Information Societies Technology, è coordinatore del Departement of Architectural Design della Winds University, prima Università sperimentale europea in e-learning e teledididattica di progettazione urbana e architettonica, che associa docenti di 25 università europee. Dal 2005 al 2010 coordina il gruppo IUAV nell’ambito della ricerca europea MACE – E-content plus in Architecture and Engineering, con obiettivo la costruzione di un sistema di conoscenza che raccoglie i diversi saperi tecnici e didattici europei nel settore. Dal 2007 svolge attività di design e consulenza in diversi settori industriali della componentistica edilizia. Specializzato nelle metodologie d’intervento urbanistico e architettonico in siti di rilevante interesse storico monumentale e paesaggistico, nel recupero di aree dismesse e nella progettazione architettonica e urbana nel contesto della sostenibilità e delle relative tecnologie, è progettista e responsabile dei lavori in complessi realizzati o in corso di costruzione (Convento SS. Cosma e Damiano, Venezia (1983-1988); Ospedale S.Bortolo, Vicenza – (1988-in corso); Nuovo campus dell’Università Cà Foscari a S.Giobbe, Venezia (1986-in corso); Cimitero monumentale di Senigallia (1984-in corso), con studi e gruppi di lavoro a Roma, Ancona, Bologna, Trieste, Udine, Vicenza, Feltre, Belluno, Padova, Venezia e Mestre. Nel 2011 con E. Di Munno e F. Peron è co-fondatore il Master di II° livello “PROCESSI COSTRUTTIVI SOSTENIBILI”, organizzato dall’IUAV a Feltre, con il supporto di Confindustria Belluno Dolomiti e Fondazione per l’Università e l’Alta Cultura di Belluno. Attualmente è responsabile del modulo di progettazione (Progetto – Costruzione – Produzione di componenti) presso il master.
su
Chiara Tambani
Architetto, dottore di ricerca in Ingegneria Industriale indirizzo Fisica Tecnica presso l’Università degli Studi di Padova, è assegnista di ricerca nello stesso settore scientifico disciplinare presso l’Università Iuav di Venezia dal 2009. Dal 2014, in qualità di docente a contratto , nell’Università Iuav di Venezia tiene il corso “Fisica tecnica ambientale” nella laurea magistrale del dipartimento di Culture del Progetto. E’ assistente alla didattica in numerosi corsi occupandosi di simulazione e modellizzazione del sistema edificio-impianto. Nell’attività di ricerca si occupa del rapporto tra architettura e sostenibilità energetica prevalentemente nel recupero edilizio e negli edifici storici. Principali pubblicazioni: L. Schibuola, M. Scarpa, C. Tambani, A mix of high energy efficiency plant solutions for the refurbishment of a monumental complex, proceedings 49th AICARR International Congress, Historical and existing buildings: designing the retrofit, Febbraio 2014 Roma., L. Schibuola, M. Scarpa, C. Tambani, A. Zarrella, Ground source heat pump performance in case of high humidity soil and yearly balanced heat transfer, Energy Conversion and Management, Volume 76, Pergamon Elsevier Science Ltd, Oxford, UK, December 2013. Schibuola, M. Scarpa, C. Tambani, High efficiency retrofit in historic buildings by demand controlled ventilation, proceedings 34th International AIVC 2013 Conference, 2 Energy conservation technologies for mitigation and adaptation in the built environment Conference, settembre 2013 Atene.
su
Marco Visonà
Si laurea in Architettura presso l’Università IUAV di Venezia nel 2013, rel. Esther Giani, con una tesi in Architettura dal titolo “Analisi come progetto: l’incubatore diffuso Alto Vicentino”. Per tre anni ha svolto attività di assistente presso il Politecnico di Milano, polo regionale di Mantova nel corso di Progettazione Architettonica del prof. Nicola Gasperini. Dal 2013 è consulente tecnico per quanto riguarda i software Revit, AutoCAD e 3Ds Max di casa Autodesk presso le sedi di Consult srl ed Atree srl. Formatore certificato Autodesk, svolge attività di docenza presso numerosi istituti privati, studi di architettura e ditte del settore della meccanica e meccatronica in Veneto, Trentino alto Adige, Emilia Romagna. Dal 2002 svolge attività di disegno e progettazione edilizia ed urbanistica presso alcuni studi dell’Alto Vicentino. Le mansioni si sono concentrate soprattutto nella progettazione di edifici di notevole volume come complessi scolastici, commerciali, parchi urbani e torri direzionali.
su