Seminari Tecnici e Visite

15/04/2016  –  Seminario tecnico con AERMEC

09/07/2015  –  Visita stabilimento FLORIM

 

15/04/2016  –  Seminario tecnico con AERMEC

Il 15 aprile 2016 Aermec, azienda italiana di condizionamento dell’aria, è stata ospite del Master BEAM per presentare agli studenti i sistemi idronici prodotti nello stabilimento di Bevilacqua (VR) dove ha sede l’azienda.
Nella mattinata, l’ing. Alessio Gattone ha presentato i prodotti Aermec dando una lettura per architetti e ingegneri dei vantaggi dei diversi sistemi e dei criteri utili per poter scegliere tra le diverse tipologie. Applicazioni in diversi contesti, scelta della taglia, vantaggi di tipo acustico, benessere termoigrometrico, risparmio energetico, questi i temi dell’interessante relazione.
È sempre più importante per i professionisti poter inserire all’interno dei loro progetti delle soluzioni in grado di garantire il migliore comfort termico (e acustico) con il minor consumo energetico. In tal senso, la conoscenza delle soluzioni permette agli architetti di integrare già nel loro concept i sistemi di condizionamento dell’aria che meglio valorizzino il progetto architettonico garantendone la completa funzionalità e la prestazione energetica.
Nel pomeriggio, la dott.ssa Francesca Cherubino, programmatrice che collabora alla creazione e all’aggiornamento del software MasterClima MC11300, ha avviato gli studenti all’utilizzo del software di calcolo della prestazione energetica del sistema edificio-impianto alla quale involucro e impianto termico concorrono, con le loro caratteristiche e prestazioni, per l’assegnazione di una classe energetica all’edificio. Inutile dire quindi che un bravo progettista sa scegliere i prodotti migliori per portare il proprio progetto ai più elevati livelli di prestazione.
Un ringraziamento ad AERMEC, in particolare all’ing. Gattone e alla dott.ssa Cherubino per la loro disponibilità e professionalità da parte degli studenti del Master BEAM!
su

09/07/2015 –  Visita stabilimento FLORIM

Quando si parla di ceramiche si tende a pensare ad un semplice prodotto estetico, quasi un complemento d’arredo, senza pensare alla tecnica di produzione, alle caratteristiche meccaniche e fisiche e alla ricerca che ruota intorno a questo prodotto. Chi la pensa così, non ha visitato Florim Ceramiche di Fiorano Modenese, azienda leader nel suo settore che vanta un’esperienza di oltre 50 anni con un know-how che la pone in posizione di consolidata leadership nel panorama mondiale dell’industria ceramica grazie ad un’inconfondibile attenzione verso la ricerca, l’innovazione e la responsabilità sociale.
Gli studenti del Master PCS-BEAM sono stati accompagnati in questo mondo fatto di “barbottina” per scoprire la tecnologia e le infinite possibilità che la ceramica offre in termini tecnici ed estetici, proponendosi come valida alternativa ai materiali naturali quali il legno, i marmi e la pietra.
Florim, guidata da Claudio Lucchese, figlio del fondatore ing. Giovanni Lucchese è un‘azienda di famiglia che ha voluto dare un’impronta umana ad una realtà oggi internazionale che conta 1300 dipendenti. Un’azienda che ha affrontato la crisi economica degli ultimi 5 anni, rinnovandosi e investendo, convinta che solo così si ripartire più forti di prima.
Oltre ai rivestimenti interni, l’azienda propone materiali idonei ad applicazioni speciali, come le facciate ventilate, che rappresentano un’efficacie soluzione nella riqualificazione energetica degli edifici, attualmente il settore edilizio più importante per il nostro Paese. L’azienda, inoltre, credendo nella sostenibilità ambientale, ottimizza da anni l’impatto sul territorio e l’ambiente e i suoi prodotti vantano diverse certificazioni di ambientali.
Gli studenti del Master PCS/BEAM hanno potuto seguire il processo produttivo visitando lo stabilimento, le infinite gamme di prodotti nelle sale espositive e attraverso le applicazioni nella vastissima show-room, rendendosi conto della quantità di normative e prescrizioni che stanno dietro al processo produttivo. E chissà che qualcuno di loro non possa trovare la possibilità di un tirocinio per sviluppare nuove soluzioni di involucro!
su